venerdì 11 luglio 2008

iw bank. Cosa propone.

Il conto corrente proposto da iw bank offre il 4,25% lordo sul deposito, con accredito mensile, la carta bancomat con prelievi no limits dagli sportelli di qualsiasi banca (gratuito), la carta di credito gratuita utilizzabile anche per la rateizzazione delle spese, l'iw bag, una carta prepagata e ricaricabile, gli assegni (2 carnet all'anno), i bonifici e l'accredito degli stipendi e l'accesso ai servizi di investimento.

Uno dei migliori conti correnti a zero spese (a parte i bolli) ma nel panorama dei conti correnti online sicuramente uno dei più apprezzati per la trasparenza e l'abbattimento dei costi.

Altro punto di forza di iw bank è il fatto che offra un 
interesse per il deposito (il 4,25% lordo ovvero 3,15% netto annuo), indipendentemente dal tempo di giacenza. Se poi si decide di vincolare i propri risparmi per periodi di tempo di 30, 90 o 180 giorni il tasso lordo passa fino al 4,25% netto.
Altra garanzia che offre iw bank è l'immediatezza dei trasferimenti, massima agilità nelle proprie transizioni.
Tra i serivizi bancari gratuiti che è possibile effettuare ci sono i bonifici in italia e all'estero, la domiciliazione delle utenze, la ricarica dei cellulari e del digitale terrestre e il pagamento bollettini MAV - RAV- RI.BA. Altri servizi molto interessanti (non più free) sono il pagamento dei bollettini postali, il pagamento del canone rai e delle imposte e il 
telepassfamily.

Insomma, iw bank offre la possibilità di monitorare le proprie finanze al 100% online estendendo il fattore telematico anche a tutti quei dettagli che fanno sempre più parte delle nostre "spese" e di fatto, costituendo un unico strumento molto interessante per gestire le proprie entrate e le proprie uscite. Naturalmente c'è la possibilità di avere un fido, finanziamenti ecc.... ma per questo post voglio focalizzare l'attenzione sul conto corrente, che è poi il vero e innovativo strumento che ha posto iw bank al centro dell'attenzione di molti correntisti stufi dei servizi delle banche tradizionali.

Ulteriore punto di forza di iw bank è la trasparenza, la gestione del conto è limpida e non ci sono 
spese (salvo i bolli che tocca pagare) occulte. I servizi gratuiti sono tanti e altamente competitivi, la comunicazione è pressochè unicamente virtuale in quanto gli unici sportelli presenti sul territorio nazionale sono a Milano, ma una chat line praticamente sempre attiva permette un dialogo in real time con un operatore. Iw bank ha offerto ai suoi clienti la suite PC Cillin Internet Security, questo per tutelare maggiormente la sicurezza informatica e blindare i canali di comunicazione e di inserimento dati azzerando i rischi di hackeraggio.


I problemi di iw bank, non avendo sedi che a Milano, sono rappresentati dalla difficoltà di concludere determinate operazioni come il versamento degli assegni e dei contanti che potranno essere effettuate nelle sedi dei gruppo poste Italiane.

Anche iw bank, come altre banche online, ha attivato la sua raccolta punti, mah..... comunque c'è la sezione e probabilmente riconoscono anche i ref per cui agevolando l'iscrizione di altri utenti i vostri punti saliranno...

Cosa ne dicono gli utilizzatori:

Ghirona da ciao it ne è molto soddisfatta, trova efficiente la comunicazione con il suo "operatore personale" che l'ha contattata immediatamente dopo l'invio di una mail di richiesta informazioni ma ritiene fondamentale una buona dimestichezza con gli strumenti informatici per apprezzare pienamente le risorse che iw bank offre.


NICCO76 trova conveniente il conto soprattutto per chi fa pochi versamenti, dovendoli fare alla posta con un costo di 2 euro (1 euro posta- 1 euro banca) e spiega anche che, per effettuare dei prelivevi consistenti (oltre l'importo bancomat per capirci) occorre prentarli con un giorno d'anticipo alla Posta.

Chi è meno soddisfatto di iw bank è chi ha una gestione titoli in quanto il costo di tale portafoglio non è indifferente, come si può leggere dall'opinione di eric 2003

venerdì 20 giugno 2008

Unicredit Banca. Cosa propone.

Versatile l'offerta di unicredit banca per quello che riguarda i conti correnti, online e tradizionali, ve ne sono infatti di varie tipologie adatte a diverse esigenze. I conti Genius si presentano come trasparenti, senza spese di chiusura e con un prezzo bloccato fino al 2010.

GENIUS ONE permette di avere un conto online al costo di 1 euro al mese e la possibilità di gestirlo in autonomia utilizzando internet. Nel pacchetto genius one sono inclusi 1 cartabancomat, il servizio bancario online, la domiciliazione delle bollette e delle spese periodiche e la documentazione delle transizioni in tempo reale, il libretto degli assegni, zero spese per le transizioni telematiche e zero spese per le chiusure trimestrali e di fine anno. In promozione, per chi apre un conto entro il 31 ottobre 2008, è prevista anche una carta di credito Etica.
Gli altri servizi che si possono richiedere avranno un costo aggiuntivo, in pratica il base è particolarmetne indicato per le utenze giovani con esigenze limitate ma con tutte le possibilità di crescita incluse.
I prelievi con il bancomat sono gratuiti nelle banche del grupo Unicredit, Banco di Roma, Banco di Sicilia, Bipoop Carire e Finecobank e altri sportelli esteri, nei paesi dove non ci sono tali sportelli sono gratuiti i prelievi presso altre banche non convenzionate.
Genius Giovani è il conto corrente studiato per chi ha meno di 30 anni, il costo è di 3,50 euro al mese azzerabili se si è studenti universitari under 27, prevede una carta bancomat, una carta di credito, il servizio online per le transizioni e il deposito titoli per investire i risparmi.

Genius ricaricabile ha un canone mensile di 4 euro azzerabili con l'effetuazione di operazioni bancarie, ogni bonifico effettuato online concede uno sconto di 1 euro, 3 euro di ricarica vengono concessi se si ha un saldo medio di almeno 3.000 euro che scende progressivamente fino a 1 se il saldo medio è tra 1000 e 2000 euro, 1 euro è riconosciuto dall'accreditamento dello stipendio o della pensione e un ulteriore euro è riservato agli over 65.
Genius Firstha un conto mensile di 12 euro e include un pacchetto completo di servizi quali due carte di credito, 1 cassetta di sicurezza, il deposito titoli oltre ai servizi standard. Conto adatto a chi ha esigenze di tipo impegnativo....

Il conto 
Genius Idea costa invece 8 euro al mese e permette operazioni illimitate, include spese di tenuta conto e spese postali e libretti per gli assegni, oltre ai servizi base.
Genius Club, con un costo massimo di 10 euro al mese, offre dei vantaggi particolari in termini di consulenza sanitaria, assistenza stradale e benefici su mutui e prestiti. Un conto tradizionale controllabile anche dalla rete.

I conti sono tanti, mi viene da pensare quasi troppi, di questi alcuni sono prettamente online e non contemplano operazioni allo sportello (genius one) mentre il genius ricaricabile ha incluse 10 operazioni allo sportello, illimitate per gli altri conti. Tutti i conti contemplano la possibilità di interagire online, pratica che si incoraggia sempre più frequentemente perchè evita spese di gestione ed educa al risparmio. Sempre gratuite le carte bancomat e le carte di credito plus, a pagamento la classic mentre la gold è prevista solo per il genius first.
Notevoli gli sconti concessi sulle commissioni mutui del conto giovani, dell'idea, del club e del first.
Inoltre sono sempre comprese le domiciliazioni e i documenti online.

Un misto tra tradizionale e virtuale, la risposta di unicredit banca alla domanda sempre più esigente e informata dei clienti.

Interessanti le proposte, ma mancano di un punto fondamentale...... gli interessi! I conti a basso costo come l'one sono probabilmente l'ideale per chi ha giacenze sempre in bilico, ma al di là del costo della gestione del denaro sarebbe bello sentire anche parlare del suo valore, e sul sito dell'Unicredit Banca la voce interessi è davvero rara a trovarsi.....

Per chi volesse investire, è vero, sono presenti molti prodotti differenziati quali i prodotti a liquidità remunerata (money box self service, offre un 4% netto di interesse per immobilizzazioni da uno, due o tre mesi) e certificati di deposito a scadenza determinata.
Per chi ne avesse bisogno, c'è la gestione del patrimonio di focusinvest plus, oltre ai fondi comuni di investimento, polizze, titoli ecc..... ecc.... Insomma, un panorama molto tradizionale quello degli investimenti, più legato alla concezione di banca "classica" che della versatilità dell'home banking, salvo per la liquidità remunerata...


Passiamo al 
libretto nominativo, al costo di 1 euro al mese, prevede l'apertura gratuita, una carta bancomat gratuita, un tasso creditore dell'1% per giacenze medie annue superiori ai 5.000 euro, un pacchetto di 60 operazioni gratuite, l'accreditamento della pensione e il collegamento di un deposito titoli.
Adatto, probabilmente, agli anziani che vedono nel libretto un oggetto conosciuto e vogliono limitare le spese mantenendo un sufficiente livello di operazioni incluse. Anche se quell'1% su un capitale medio di 5.000 euro mi convince davvero poco....

Trovo sgradevole l'idea del
millegenius, una sorta di raccolta punti accumulati con le operazioni eseguite che permette di riscattare alcuni premi. Che la banca dia il regalino al cliente puntuale ed economo mi sembra un po' una presa per i fondelli, meglio sarebbe riconsocere il giusto valore ai soldi e riconoscere tassi di interesse più onesti. Il regalino (che regalo non è mai....) può ancora andare bene dal benzinaio di fiducia, ma dalla banca mi aspetterei una serietà superiore....

Anche per quanto riguarda i prestiti ed i mutui (di cui parlerò in un post più approfondito) Unicredit offre un ventaglio molto ampio di soluzioni, tutte personalizzate sulla base di esigenze diverse.

Il carattere di Unicredit è fondamentalmente questo, offre tanti servizi e tanti diversi pacchetti, sicuramente una risposta adeguata per chi è sempre molto attento al proprio capitale e lo investe nel migliore dei modi ma credo che questa pluralità di offerte scoraggi un po' chi, invece, si sente intimorito perchè vorrebbe un prodotto semplice, dinamico e chiaro....



dicono di Unicredit..... (sintesi ed estratti dalla rete selezionati per attendibilità e serietà)


Lauradv da ciao.it racconta la sua esperienza negativa per la stipulazione di un mutuo, davvero paradossale quanto le è successo, dalla montagna di documenti richiesti all'equivoco degno dei migliori film di Alberto Sordi con uno scambio di persona tra il marito e un omologo, sfortunatamente indebitato fino al collo.....
Quello che emerge dal racconto è una forte disorganizzazione amministrativa ed una non volontà di risolvere il problema accentuatesi con altri trabocchetti, chissà se casuali o intenzionali....

Notevolmente insoddisfatto Jkaristotele da ciao.it che smentisce la convenienza del conto in quanto "Costerà pure 1EURO al mese GeniusONE, ma è un conto tutto escluso, dove paghi per qualunque click che fai sul sito, e peggio ancora se ti rechi in fliliale, ma come se non bastasse paghi pure per quello che NON fai... e certo, perché è normale che ogni foglietto di carta che ti arriva a casa (senza averlo chiesto) ti costi 2EURO... secondo me no!"
Inoltre Jkaristotele lamenta la scarsa trasparenza del conto, dove vengono sapientemente nascoste spese occulte che richiedono un lavoro da certosini per essere evidenziate.
Conclude, molto deluso, dicendo "...perché ricordate che i soldi la maggioranza delle persone fanno tanta fatica per guadagnarseli onestamente, e non è giusto farseli mangiare così"


Da un punto di vista etico, impossibile non parlare della carta "etica" e delle proteste che sono salite a gran voce su unimondo org . Scegliendone una tra le tante, cito Arif che dice:

............ la carta Genius One dell'Unicredit Banca, tra l'altro come una carta "etica". La Unicredit è tra le maggiori banche "armate" del nostro paese, e cioè una banca che finanzia l'esportazione delle armi, responsabili per le ingiustizie nel mondo nonché di morte e disperazione.

Che dire, attendo le vostre esperienze perchè da quello che leggo sulla rete, i clienti non sono molto soddisfatti....

giovedì 19 giugno 2008

Fineco. Cosa propone

Fineco propone un conto corrente con una spesa di gestione da euro 5,95 al mese riducibile a seconda delle operazioni che vengono eseguite. Verrà riconosciuto un euro di sconto accreditando lo stipendio o con un versamento mensile di 400 euro, 1 euro ogni 300 euro spesi con carta di credito o pagobancomat o ricaricabile, 1 euro ogni 2000 euro di risparmio gestito, 1 euro ogni 2000 euro di compravendita titoli e 1 euro ogni 10.000 euro di titoli sul conto. In pratica, questo si traduce con una riduzione, se non con l'annullamento totale, del costo del conto stesso.

Il conto fineco offre il 3,75% di interessi oltre i primi 2.000 depositati, la carta di credito e il bancomat gratis, servizi internet per svolgere le operazioni in autonomia o supporto delle filiali per versare e prelevare, assistenza e tutor di supporto per gli investimenti.

Rendimenti: E' possibile calcolare il rendimento ipotetico direttamente sul sito inserendo l'importo presunto di giacenza, partendo da un minimo di 2.000 euro si ottiene un rendimento di 54, 8 euro netti annui. Per chi desidera investire ad un tasso superiore è possibile utilizzare il supersave, un investimento a tasso superiore e senza rischi. In questo caso l'importo dovrà restare immobilizzato per un periodo di 1, 3 o 6 mesi e produrrà un rendimento del 3,80 % fino a 100.000 euro o del 4 % oltre i 100.000 euro. Se per esempio si decidesse di investire con il supersave un importo di 1.000 euro per 6 mesi, il guadagno netto prodotto sarebbe di 16,72 euro. Da quello che si legge sul sito il supersave appare estremamente interessante, vengono infatti garantiti rendimenti superiori (e di parecchio) ai normali tassi bancari anche con investimenti vincolati per brevi periodi e capitali modesti, i rischi sono azzerati perchè vengono garantiti il capitale investito e gli interessi maturati, non ci sono costi nascosti e si può rinnovare automaticamente con una procedura semplice che permette di non perdere neanche un giorno di interessi. In caso di necessità, COSI' E' SCRITTO SUL SITO, basta una telefonata per annullare l'operazione.
Viene precisato che l'investimento in dollari è soggetto al rischio del cambio.
Prelievi bancomat: carta di credito e bancomat gratuiti per sempre e prelievi bancomat gratuiti anche da sportelli di differenti bancomat. Non male.....
Possibilità di rateizzare la spesa personalizzando gli importi con una semplice procedura online e garanzia degli acquisti con carta di credito tramite l'invio degli sms di conferma operazione. Interessante il monitoraggio e la personalizzazione totale delle spese, sicuramente una prospettiva intrigante per gli appassionati del risarmio.
La "ExtraCard" permette di utilizzare un plafond di 2.000 euro rimborsabile con rate da 95 euro al tan del 9,95%.

La carta ricaricabile costa invece 5,95 euro all'anno (più della posta che con 5 euro te la offre praticamente a vita) e ad ogni prelievo viene addebitato 1,95 euro. La ricarica, per contro, è sempre gratuita. Proposta che a dire la verità non mi sembra adeguata al mercato.
Iprestitipersonalipossono essere richiesti per importi dai 2.000 ai 30.000 e rimborsabili fino a 84 rate, nel caso di massimo importo e massima numero di rate l'importo da pagare sarà di 497,26. L'accreditamento avviene in 24 ore, l'approvazione è rapida e non ci sono costi di istruttoria o commissioni di incasso o altre spese occulte, i tan e i tag max applicati variano dal 9,95% al 10,42.
Per quanto riguarda i fidi offerti è possibile contare su quello da 3.000 euro per cui l'unico requisito è l'accreditamento dello stipendio (TAN 4,95%) o quello di 20.000 se si possiedono titoli (tan 3,95%).

Mutui: per quanto riguarda i mutui, per acquistare, ristrutturare o costruire la casa è possibile coprire il 100% dell'importo e optare per un mutuo fino a 40 anni con uno spread che parte da 0,70%.
Possibilità di trasferire un mutuo da altra banca affidando la pratica amministrativa alla gestione bancaria e modificare le condizioni. Per l'approfondimento dei mutui, rimando ad altro post di prossima pubblicazione.

In conclusione, mi sembra un conto con ottime condizioni economiche, perchè gli interessi inizino a maturare occorre avere un deposito di almeno 2.000 euro (in pratica i primi 2.000 non generano reddito), direi che è la soluzione ideale per chi non abbia grandi capitali da investire differenziandoli ma tenga i propri risparmi sul conto corrente, con la possibilità di farli rendere con immobilizzazioni a breve termine. Il fatto che le spese di gestione conto possano poi ridursi o annullarsi del tutto lo rende competitivo con i conti a costo zero o ricaricabili, anche se sarà necessaria un'analisi delle abitudini personali per capire o meno la convenienza.

Cercando tra le opinioni dei consumatori, poi, devo constatare che la maggior parte di essi sono notevolmente soddisfatti e non ho trovato pagine di accorata protesta per casi di incomprensione estrema.

I PARERI DEGLI UTILIZZATORI (selezionati dalla rete per attendibilità e serietà)

"In conclusione mi sento di consigliarla a chiunque vuole utilizzare servizi di trading affidabili, con una vasta scelta di prodotti e altresì a chi fa un uso intensivo di carta di credito e bancomat su sportelli di varie banche sparse un po' ovunque (tra le altre cose aprendo ora il conto si hanno 6 mesi di canone gratuito per poter testare la banca) "
tuttologist da opinione di ciao.it

Etassinari, da ciao.it, nel 2005 lamentava un'eccessiva incompetenza a livello di call center che lo ha scoraggiato dal terminare la pratica di sottoscrizione conto

Sisii da ciao.it afferma che "Alla fine si è rivelato molto utile in quanto non bisogna scomodarsi dalla propria poltrona per controllare l'andamente delle proprie spese e dei propri risparmi. Come già detto la sicurezza è totalmente affidata al sito fineco....quindi se anche nell'ipotesi più remota qualcuno riuscisse a fregarvi dei soldini, ne risponde Fineco....naturalmente a patto che voi abbiate adeguatamente e gelosamente custodito le password di accesso"

Attendo i vostri commenti sulla vostra esperienza con Fineco.

giovedì 10 aprile 2008

Directory - scambio banner

Seosostegno nel web, queste sono le directory che vi suggerisco per aumentare il vostro rank

directory:


Bottone Scambio Directory Pubblicitaonline.it

Ricerca con All web free


vedere profili privati su Facebook

Italian Bloggers

Scambio link

Se volete fare scambio link con me, lasciate un commento, si accettano solo siti con argomenti affini.

link segnalati:

Assicurazioni mutui prestiti
Fonte inesauribile di news e consigli utili e interessanti per muoversi nel mondo del risparmio

Creative Commons License
.