lunedì 20 settembre 2010

Il prestito Banco Posta Studi di Posteitaliane

Da PosteItaliane arriva il prestito Banco Posta Studi, una formula studiata per sostenere le famiglie con figli studenti e fare fronte alle spese di istruzione non sempre facili da gestire in un bilancio famigliare.
Il prestito BancoPosta Studi è richiedibile dal 1 settembre al 15 dicembre 2010 e permette di ottenere liquidità per un importo che varia dai 1.000 ai 5.000 euro restituibili in 12 o 24 mesi con un TAN del 6,90% e un TAEG del 7,15%.
Il prestito non prevede spese di istruttoria e il capitale verrà rimborsato con rate mensili addebitate sul conto bancoposta.

sabato 18 settembre 2010

moneybookers e la mastercard prepagata

Moneybookers è un sito di trasferimento fondi online, è possibile iscriversi gratuitamente ed aprire un conto virtuale sul quale fare convogliare eventuali pagamenti o versare direttamente denaro dal prorpio conto corrente per poterlo poi gestire attraverso l'interfaccia del sito.
In pratica stiamo parlando dell'antagonista di paypal, forse meno conosciuto e diffuso perchè paypal è monopolista nell'ambito ebay ma i vantaggi di moneybookers non sono trascurabili, affatto.
Intanto cerchiamo di capire a chi è utile. Sicuramente a chi per qualsiasi motivo riceve pagamenti online, siano proventi da affitti (magari una casa che affittate per qualche mese ai turisti) o vendite online (sempre più comodo e pratico del bonifico o del vaglia), da investimenti online (forex) o da collaborazioni via web.

martedì 7 settembre 2010

Cattivi pagatori? Oneri e limiti dei sistemi di informazione creditizia

Ogni  volta che si richiede un prestito, un mutuo o un prodotto finanziario di altra natura i nostri dati vengono immessi in una centrale informativa con lo scopo di sapere se siamo persone tendenzialmente solventi o se abbiamo già in carico altri prestiti e come li stiamo gestendo.
Oltre a consultare la nostra "fedina penale bancaria" i dati vengono aggiornati con la nuova richiesta indipendentemente dal fatto che il nuovo ipotetico prestito venga concesso o meno, questo significa che i nostri dati possono essere manipolati e gestiti da una pluralità di persone e che il minimo errore nel trattamento di queste informazioni potrebbe causare grossi pregiudizi alla nostra persona e ai nostri interessi economici.

Vediamo innanzitutto che tipo di centrali dati gestisce queste informazioni:

Centrale rischi pubblica, direttamente gestita dalla Banca d'Italia, contiene le informazioni relative ai finanziamenti di importo superiore a 75.000 euro.

Centrale rischi pubblica gestita dalla Società Interbancaria per l'Automazione (SIA) sotto il controllo della Banca d'Italia, gestisce le informazioni sui finanziamenti tra i 30.000 e i 75.000 euro

Centrali rischi private, per i finanziamenti di importo inferiore a 30.000 euro e sottoposte a regolamentazione solo dal 2004.

Nel 2005 è stato introdotto il Codice di deontologia per i sistemi di informazione creditizia  che disciplina la materia fornendo regole per l'inserimento e la conservazione dei dati, in particolare

domenica 5 settembre 2010

Prestiti rapidissimi con linea prestito

Linea prestito è una società che opera nella consulenza finanziaria e si occupa di erogazione di finanziamenti online, facendo della rapidità dell'erogazione il proprio motto principale.
Tra i prodotti che propone troviamo il prestito cambializzato, una formula erogabile ai maggiorenni impiegati nel settore privato con un contratto di lavoro a tempo determinato e almeno 2 anni di anzianità che consente di ottenere fino a 35.000 euro con firma singola e senza motivazioni e un piano di rientro dilazionabile fino a 120 rate mensili domiciliabili presso il proprio istituto bancario o tramite bollettini postali, ottenibile anche con altri finanziamenti in corso. L'inserimento nella lista dei cattivi pagatori, degli insolventi o in presenza di reddito basso, a quanto dice il sito ufficiale, non sono elementi pregiudizievolli per il rilascio del prestito.

Creative Commons License
.