Fineco. Cosa propone

Fineco propone un conto corrente con una spesa di gestione da euro 5,95 al mese riducibile a seconda delle operazioni che vengono eseguite. Verrà riconosciuto un euro di sconto accreditando lo stipendio o con un versamento mensile di 400 euro, 1 euro ogni 300 euro spesi con carta di credito o pagobancomat o ricaricabile, 1 euro ogni 2000 euro di risparmio gestito, 1 euro ogni 2000 euro di compravendita titoli e 1 euro ogni 10.000 euro di titoli sul conto. In pratica, questo si traduce con una riduzione, se non con l'annullamento totale, del costo del conto stesso.

Il conto fineco offre il 3,75% di interessi oltre i primi 2.000 depositati, la carta di credito e il bancomat gratis, servizi internet per svolgere le operazioni in autonomia o supporto delle filiali per versare e prelevare, assistenza e tutor di supporto per gli investimenti.

Rendimenti: E' possibile calcolare il rendimento ipotetico direttamente sul sito inserendo l'importo presunto di giacenza, partendo da un minimo di 2.000 euro si ottiene un rendimento di 54, 8 euro netti annui. Per chi desidera investire ad un tasso superiore è possibile utilizzare il supersave, un investimento a tasso superiore e senza rischi. In questo caso l'importo dovrà restare immobilizzato per un periodo di 1, 3 o 6 mesi e produrrà un rendimento del 3,80 % fino a 100.000 euro o del 4 % oltre i 100.000 euro. Se per esempio si decidesse di investire con il supersave un importo di 1.000 euro per 6 mesi, il guadagno netto prodotto sarebbe di 16,72 euro. Da quello che si legge sul sito il supersave appare estremamente interessante, vengono infatti garantiti rendimenti superiori (e di parecchio) ai normali tassi bancari anche con investimenti vincolati per brevi periodi e capitali modesti, i rischi sono azzerati perchè vengono garantiti il capitale investito e gli interessi maturati, non ci sono costi nascosti e si può rinnovare automaticamente con una procedura semplice che permette di non perdere neanche un giorno di interessi. In caso di necessità, COSI' E' SCRITTO SUL SITO, basta una telefonata per annullare l'operazione.
Viene precisato che l'investimento in dollari è soggetto al rischio del cambio.
Prelievi bancomat: carta di credito e bancomat gratuiti per sempre e prelievi bancomat gratuiti anche da sportelli di differenti bancomat. Non male.....
Possibilità di rateizzare la spesa personalizzando gli importi con una semplice procedura online e garanzia degli acquisti con carta di credito tramite l'invio degli sms di conferma operazione. Interessante il monitoraggio e la personalizzazione totale delle spese, sicuramente una prospettiva intrigante per gli appassionati del risarmio.
La "ExtraCard" permette di utilizzare un plafond di 2.000 euro rimborsabile con rate da 95 euro al tan del 9,95%.

La carta ricaricabile costa invece 5,95 euro all'anno (più della posta che con 5 euro te la offre praticamente a vita) e ad ogni prelievo viene addebitato 1,95 euro. La ricarica, per contro, è sempre gratuita. Proposta che a dire la verità non mi sembra adeguata al mercato.
Iprestitipersonalipossono essere richiesti per importi dai 2.000 ai 30.000 e rimborsabili fino a 84 rate, nel caso di massimo importo e massima numero di rate l'importo da pagare sarà di 497,26. L'accreditamento avviene in 24 ore, l'approvazione è rapida e non ci sono costi di istruttoria o commissioni di incasso o altre spese occulte, i tan e i tag max applicati variano dal 9,95% al 10,42.
Per quanto riguarda i fidi offerti è possibile contare su quello da 3.000 euro per cui l'unico requisito è l'accreditamento dello stipendio (TAN 4,95%) o quello di 20.000 se si possiedono titoli (tan 3,95%).

Mutui: per quanto riguarda i mutui, per acquistare, ristrutturare o costruire la casa è possibile coprire il 100% dell'importo e optare per un mutuo fino a 40 anni con uno spread che parte da 0,70%.
Possibilità di trasferire un mutuo da altra banca affidando la pratica amministrativa alla gestione bancaria e modificare le condizioni. Per l'approfondimento dei mutui, rimando ad altro post di prossima pubblicazione.

In conclusione, mi sembra un conto con ottime condizioni economiche, perchè gli interessi inizino a maturare occorre avere un deposito di almeno 2.000 euro (in pratica i primi 2.000 non generano reddito), direi che è la soluzione ideale per chi non abbia grandi capitali da investire differenziandoli ma tenga i propri risparmi sul conto corrente, con la possibilità di farli rendere con immobilizzazioni a breve termine. Il fatto che le spese di gestione conto possano poi ridursi o annullarsi del tutto lo rende competitivo con i conti a costo zero o ricaricabili, anche se sarà necessaria un'analisi delle abitudini personali per capire o meno la convenienza.

Cercando tra le opinioni dei consumatori, poi, devo constatare che la maggior parte di essi sono notevolmente soddisfatti e non ho trovato pagine di accorata protesta per casi di incomprensione estrema.

I PARERI DEGLI UTILIZZATORI (selezionati dalla rete per attendibilità e serietà)

"In conclusione mi sento di consigliarla a chiunque vuole utilizzare servizi di trading affidabili, con una vasta scelta di prodotti e altresì a chi fa un uso intensivo di carta di credito e bancomat su sportelli di varie banche sparse un po' ovunque (tra le altre cose aprendo ora il conto si hanno 6 mesi di canone gratuito per poter testare la banca) "
tuttologist da opinione di ciao.it

Etassinari, da ciao.it, nel 2005 lamentava un'eccessiva incompetenza a livello di call center che lo ha scoraggiato dal terminare la pratica di sottoscrizione conto

Sisii da ciao.it afferma che "Alla fine si è rivelato molto utile in quanto non bisogna scomodarsi dalla propria poltrona per controllare l'andamente delle proprie spese e dei propri risparmi. Come già detto la sicurezza è totalmente affidata al sito fineco....quindi se anche nell'ipotesi più remota qualcuno riuscisse a fregarvi dei soldini, ne risponde Fineco....naturalmente a patto che voi abbiate adeguatamente e gelosamente custodito le password di accesso"

Attendo i vostri commenti sulla vostra esperienza con Fineco.

Commenti

Post popolari in questo blog

iw bank. Cosa propone.

Piccolo prestito Inpdap