Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2010

Gli assegni famigliari

Immagine
L'inps sostiene le famiglie dei lavoratori erogando un assegno famigliare  a tutti coloro che ne hanno diritto e  ne fanno richiesta, l'assegno integra la retribuzione da lavoro costituendo una voce identificabile in busta paga.

Per poter richiedere l'assegno a sostegno delle famiglie occorre essere
 lavoratori dipendenti in attività;  disoccupati;  lavoratori in mobilità;  cassintegrati;  soci di cooperative;  pensionati ex lavoratori dipendenti.  lavoratori parasubordinati, a coloro cioè che sono iscritti alla gestione separata.Non rientrano nelle fasce di possibile utenza i lavoratori autonomi dell'agricoltura e i pensionati ex lavoratori autonomi che possono invece richiedere il "vecchio" assegno famigliare.
L'assegno per la famiglia spetta al richiedente, al coniuge, ai figli di età inferiore ai 18 anni, ai figli inabili, ai nipoti con meno di 18 anni se, di fatto, mantenuti dal nucleo famigliare.

Bnl conto per te family, il conto pensato per le famiglie

Il conto per Te Family è il conto corrente che  nasce per soddisfare le esigenze delle famiglie, cercando di offrire i servizi comunemente più utilizzati in ambito domestico ai prezzi più vantaggiosi. Innanzitutto non si tratta di un conto gratuito, il canone mensile è di 11 euro, da considerare una sorta di investimento per un pacchetto di servizi che non riguardano solo il mondo bancario ma la gestione del tempo  libero e delle esigenze di famiglia. Il numero di operazioni comprese nel canone di 11 euro è illimitato, la carta bancomat è inclusa mentre la carta di credita BNL classic prevede una quota associativa del primo anno verrà restituita al primo utilizzo (gli anni a seguire dovrete pagarla). Le operazioni telematiche sono gratuite, così come le spese di liquidazione periodica e di estinzione. Il conto per TE Family include poi un pacchetto di sconti presso aziende e società quali  Mitsubishi Electric, polizze auto Direct Line, Noleggi Maggiore, soggiorni nei Club Med, sconti Alli…

Le procedure di recupero crediti

Capita, nella vita, di trovarsi in momenti di difficoltà economica e di dover fronteggiare situazioni difficili, sia in termini procedurali che  psicologici, l'avere a che fare con il recupero crediti è sicuramente uno di questi momenti critici. Il recupero crediti può essere di due tipi, giudiziale ed extragiudiziale, nel primo caso sono state attivate tutte le procedure giurisdizionali atte a riconoscere un credito e il diritto  del creditore a vedersi rifondere di tale importo attraverso il pignoramento dei beni immobili del debitore, nel secondo caso invece il recupero crediti segue un iter privato, attraverso agenzie specializzate in questa attività ma non investite da alcuna autorità giudiziale.
Naturalmente la fase extragiudiziale può trasformarsi in fase giudiziale, qualora non risulti efficace l'iter standard che solitamente, si basa sui seguenti passaggi per sollecitare il pagamento:  contatti epistolari   contatti telefonici

Conto su IBL, il nuovo conto deposito di IBL Banca

Il contosuIBL è il nuovo conto deposito di IBL banca che permette di raggiungere l'interesse lordo annuale del 3,25% su depositi minimi di 5.000 euro se si sceglie la formula vincolata o del 2,50% se si decide di non vincolare il proprio denaro.
Il conto nasce per assecondare l'idea della massima flessibilità di investimento, è possibile versare e ritirare i propri risparmi con gli interessi maturati in qualsiasi momento, non vi sono spese di apertura, di gestione o di chiusura conto, anche l'imposta di bollo e il canone scompaiono comletamente, gravando esclusivamente su IBL banca che decide in questo modo di abbattere, coraggiosamente, l'ultimo baluardo delle reticenze dei piccoli investitori. Un conto davvero a zero spese è un conto che piace a molti.
Il gruppo IBL banca aderisce al fondo interbancario di tutela dei depositi e questo conferma la sicurezza dell'investimento.
Attualmente il conto è in promozione, chi lo attiva prima del 31 dicembre 2010 può contar…