Da oggi operativi gli incentivi statali, al via gli acquisti per risparmiare

Parte oggi l’assalto all’accaparramento del bonus governativo che permetterà a molti italiani di  risparmiare usufruendo degli incentivi riservati all’acquisto di cucine componibili, elettrodomestici, motocicli, connessioni a banda larga , motori nautici. Una cospicua fetta degli stanziamenti è stata inoltre riservata alle macchine da lavoro quali le gru per l’edilizia, i rimorchi e le macchine agricole e da movimentazione terreno. Altro settore incentivao è quello dell’efficienza energetica industriale e degli immobili ad alta efficienza energetica.

Il fondo, di 300 milioni di euro, è stato spartito tra queste macrocategorie nell’ottica di incentivare i consumi a basso impatto ambientale e rilanciare un’economia stagnante per via della profonda crisi economica di cui ancora non si vede l’uscita.



Alcuni settori sono stati completamente esclusi dagli incentivi e le richieste per ampliare il bonus, aumentandone il fondo ed estendendo anche ad altri settori le agevolazioni, stanno fioccando da molte associazioni e autorità dell’economia.

Ecco una sintesi degli stanziamenti:

12 milioni sono stati riservati all’acquisto di nuovi motocicli, il bonus prevede la possibilità di ammortizzare il 10% del costo sostenuto che arriva fino al 20% nel caso di elettrici e ibridi, la soglia massima di risparmio è di 750 euro (1500 euro per elettrici e ibridi)

60 milioni sono stati destinati all’incentivazione delle cucine componibili, si può risparmiare fino al 10% per un massimo di 1.000 euro

50 milioni sono stati destinati agli elettrodomestici, la percentuale di risparmio arriva fino al 20% ma ci sono importi massimi di risparmio differenziati:

130 euro max per lavastoviglie

80 euro max per forni elettrici e piani di cottura

100 euro max per cucine a gas

500 euro max per cappe climatizzate

400 euro max per pompe di calore per acqua calda



La banda larga viene incentivata con 20 milioni di euro, il risparmio previsto è di 50 euro ad attivazione e interesserà le fasce giovanili (tra i 18 e i 30 anni), è possibile che il contratto venga sottoscritto anche da una persona che abbia superato il limite di età imposto purchè nel nucleo famigliare ci siano giovani che rientrino nel target interessato.

Per i rimorchi sono stati stanziati 8 milioni di euro, 40 milioni per le gru edili e 20 milioni per le macchine agricole, alla nautica sono stati riservati 20 milioni con un massimale del 20% del costo per i motori fuoribordo (max 1000 euro) mentre per gli scafi da diporto è previsto un incentivo che arriva a coprire fino al 50% del prezzo (max 200.000 euro per azienda).

Infine 10 milioni di euro sono riservati all’efficienza energetica industriale e 60 milioni di euro per gli immobili ad alta efficienza energetica.

Al via la corsa agli acquisti prima dell'esaurimento del bonus, che non potrà protrarsi oltre al 2010 (destinato, a quanto pare, a terminare molto prima)

Commenti

Post popolari in questo blog

iw bank. Cosa propone.

Piccolo prestito Inpdap